Poliomielite

Descrizione breve

La poliomielite è una patologia virale acuta ed estremamente contagiosa che colpisce i nervi portando a parziale o totale paralisi e provocando danni neurologici irreversibili.

Il programma di vaccinazione mondiale contro la poliomelite ha permesso di debellare il virus in buona parte del pianeta, ma rimane endemica in Afghanistan, Nigeria e Pakistan e sono state segnalate epidemie anche in Somalia, Kenya e Siria.


Cause

La poliomielite è causata dal poliovirus, microorganismo patogeno trasmesso esclusivamente tra gli esseri umani per via oro-fecale, tramite l’ingestione di alimenti o bevande precedentemente contaminati o in seguito al contatto con muco, saliva o catarro infetto.


Sintomi

Sintomi iniziali della malattia sono febbre, stanchezza, vomito, irrigidimento del collo e dolori agli arti.

La poliomielite si presenta in diverse forme, alcune forme più lievi ed altre molto gravi:

  • Poliomielite lieve: anche nota come minore o abortiva, questa forma può essere asintomatica o provocare sintomi influenzali generici.
  • Poliomielite maggiore o paralitica: è la forma più grave e si presenta in circa il 10% dei casi. I sintomi iniziali sono confondibili con quelli di una banale influenza, ma peggiorano dopo una decina di giorni: il paziente accusa forti dolori e spasmi muscolari, perdita di riflessi e sensibilità cutanea, paralisi flaccida e incapacità di deambulazione. Generalmente sono coinvolti gli arti inferiori, anche se spesso compromette anche gola, collo, torace e addome; se il poliovirus giunge ai nervi del midollo spinale che controllano i muscoli toracici vi è il rischio d’insufficienza respiratoria.

La guarigione dalla poliomelite può essere seguita anche per molto tempo (anche 30 anni) da uno strascico di sintomi invalidanti noti come Sindrome Post Polio (PPS). Tra i più ricorrenti vi sono un senso si affaticamento generale, apnee notturne, atrofia muscolare, debolezza articolare, difficoltà respiratorie e deglutire, scarsa tolleranza al freddo.


Cure e Terapia

Ad oggi non è stato individuato un farmaco in grado di sconfiggere completamente il polio virus: si agisce dunque in direzione della prevenzione tramite vaccino e all’alleggerimento i sintomi.

La terapia della forma paralitica prevede:

  • Terapia fisica per minimizzare il danno muscolare e rallentare la progressione della paralisi.
  • Ventilazione meccanica invasiva tramite tracheotomia quando la poliomielite intacca i muscoli della respirazione.