Sclerosi Multipla (SM)

Descrizione breve

Nota anche come sclerosi a placche, sclerosi disseminata o polisclerosi, è una malattia neurodegenerativa demielinizzante che provoca lesioni a carico del sistema nervoso centrale.

La mielina è la guaina isolante che protegge gli assoni e permette una propagazione rapida ed efficiente del segnale dei neuroni: la demielinizzazione provoca l’interruzione irreversibile della trasmissione del segnale tra le cellule nervose ed è la causa principale dei sintomi.

All’origine della perdita di mielina vi è meccanismo autoimmunitario: il sistema immunitario attacca i componenti del sistema nervoso centrale scambiandoli per agenti estranei, danneggiando il rivestimento mielinico ed innescano un meccanismo infiammatorio che porta alla formazione di una cicatrice (o placca: da qui il nome “sclerosi a placche”).


Cause

La sclerosi multipla sia una malattia multifattoriale, cioè causata dalla somma di più fattori:

  • ambiente ed etnia: clima temperato, latitudine, origine caucasica, agenti tossici, livelli bassi di vitamina D
  • esposizione ad agenti infettivi
  • predisposizione genetica
  • sesso ed età: colpisce maggiormente le donne degli uomini ed è più frequente nella fascia di età tra i 20 e i 50 anni.

Sintomi

Non esiste una sintomatologia univoca della sclerosi multipla in quanto i sintomi variano da un paziente all’altro e lungo il corso della malattia.

I sintomi più frequenti sono:

  • Disturbi delle sensibilità: rilevanti e persistenti formicolii, intorpidimento degli arti o perdita di sensibilità al tatto, difficoltà a percepire caldo e freddo;
  • Fatica e debolezza: difficoltà a svolgere e a sostenere attività quotidiane, perdita di forza muscolare.
  • Difficoltà di deambulazione
  • Dolore cronico
  • Disturbi cognitivi (problemi di memoria e concentrazione)

In rari e gravi casi si possono verificare:

  • Disfagia: difficoltà a deglutire
  • Compromissione respiratoria: frequenti polmoniti ed insufficienza respiratoria, specialmente nei casi in cui la debolezza dei muscoli respiratori è unita all’allettamento.

Cure e terapia

Non ci sono cure per la sclerosi multipla, ma le terapie attualmente disponibili permettono di ridurre il numero di ricadute e rallentare la progressione della malattia:

  • Farmacoterapia: vengono somministrati corticosteroidi per abbreviare le ricadute e ridurre la loro gravità e farmaci immunosoppressori per prevenire le ricadute e ritardare la progressione della malattia.
  • Terapie complementari
  • Riabilitazione mirata a massimizzare l’indipendenza della persona
  • Utilizzo di assistente tosse per rimuovere le secrezioni nei casi più gravi